Rimedi casalinghi per la febbre virale per il trattamento di bambini e adulti

Descrizione

Una febbre virale è qualsiasi febbre che si verifica a seguito di un’infezione virale. I virus sono minuscoli germi che si diffondono facilmente da persona a persona.

Quando si contrae una condizione virale, come un raffreddore o un’influenza, il sistema immunitario risponde andando in overdrive. Parte di questa risposta spesso comporta l’aumento della temperatura corporea per renderlo meno ospitale per il virus e altri germi.

La temperatura corporea abituale della maggior parte delle persone è di circa 98.6 ° C. Qualunque cosa di 37 grado o più al di sopra di questo è considerata una febbre.

A differenza delle infezioni batteriche, le malattie virali non rispondono agli antibiotici. Invece, la maggior parte deve semplicemente seguire il proprio corso. Questo può richiedere da un paio di giorni a una settimana o più, a seconda del tipo di infezione.

Mentre il virus fa il suo corso, ci sono molte cose che puoi fare per aiutare a gestire i tuoi sintomi. Continuate a leggere per saperne di più.

Sappi quando andare dal medico

La febbre di solito non è qualcosa di cui preoccuparsi. Ma quando sono abbastanza alti, possono comportare alcuni rischi per la salute.

Per bambini

Una febbre alta può essere più pericolosa per un bambino piccolo che per un adulto. Ecco quando chiamare il medico di tuo figlio:

  • Bambini di età compresa tra 0 e 3 mesi: la temperatura rettale è di 100.4 ° C (38 ° F) o superiore.
  • Bambini di età compresa tra 3 e 6 mesi: la temperatura rettale è superiore a 102 ° C (39 ° F) e sono irritabili o assonnati.
  • Bambini di età compresa tra 6 e 24 mesi: la temperatura rettale è superiore a 102 ° C (39 ° F) che dura per più di un giorno. Se hanno altri sintomi, come eruzione cutanea, tosse o diarrea, potresti chiamare prima.

Per i bambini di età pari o superiore a 2 anni, chiama il medico se hanno la febbre che sale ripetutamente oltre i 104 ° C (40 ° F). Rivolgiti al medico anche se tuo figlio ha la febbre e:

  • Sembrano insolitamente letargici e irritabili o hanno altri sintomi gravi.
  • La febbre dura più di tre giorni.
  • La febbre non risponde ai farmaci.
  • Non mantengono il contatto visivo con te.
  • Non riescono a trattenere i liquidi.

Per adulti

La febbre può anche essere rischiosa per gli adulti in alcuni casi. Rivolgiti al medico per una febbre di 103 ° C o superiore che non risponde ai farmaci o che dura più di tre giorni. Cerca anche un trattamento se la febbre è accompagnata da:

  • forte mal di testa
  • eruzione cutanea
  • sensibilità alla luce intensa
  • torcicollo
  • vomito frequente
  • problema respiratorio
  • dolore toracico o addominale
  • convulsioni o convulsioni

Bevi liquidi

Una febbre virale rende il tuo corpo molto più caldo del solito. Questo fa sudare il tuo corpo nel tentativo di rinfrescarsi. Ma questo porta alla perdita di liquidi, che può causare disidratazione.

Cerca di bere più che puoi quando hai la febbre virale per reintegrare i liquidi persi. Non deve essere solo acqua. Uno qualsiasi dei seguenti elementi può fornire idratazione:

  • succo
  • bevande sportive
  • brodi
  • zuppe
  • tè decaffeinato

Neonati e bambini piccoli possono beneficiare di una bevanda appositamente formulata con elettroliti, come Pedialyte. Puoi acquistare queste bevande in un negozio di alimentari locale o online. Puoi anche preparare la tua bevanda elettrolitica a casa.

Fare il pieno di energie

Una febbre virale è un segno che il tuo corpo sta lavorando duramente per combattere un’infezione. Ritagliati un po ‘di riposo riposando il più possibile. Anche se non puoi passare la giornata a letto, cerca di evitare quanta più attività fisica possibile. Cerca di dormire da otto a nove ore o più a notte. Durante il giorno, rilassati.

È anche meglio sospendere temporaneamente la tua routine di allenamento. Fare sforzi può aumentare ulteriormente la temperatura.

Prendi un farmaco da banco

I riduttori di febbre da banco (OTC) sono il modo più semplice per gestire la febbre. Oltre a ridurre temporaneamente la febbre, ti aiuteranno a sentirti un po ‘meno a disagio e più simile a te stesso.

Assicurati solo di continuare a riposare molto, anche se ti senti meglio per alcune ore dopo aver assunto un farmaco da banco.

I comuni riduttori di febbre OTC includono:

  • acetaminofene (Tylenol, Children’s Tylenol)
  • ibuprofene (Advil, Children’s Advil, Motrin)
  • aspirina
  • naprossene (Aleve)

Prima di passare ai riduttori di febbre da banco, tieni a mente queste informazioni sulla sicurezza:

  • Non somministrare mai l’aspirina ai bambini. Può aumentare notevolmente il rischio di sindrome di Reye, una condizione rara ma molto grave.
  • Non prendere più di quanto consigliato dal produttore. Ciò può causare sanguinamento dello stomaco, danni al fegato o problemi ai reni.
  • Annota il tempo in cui prendi un farmaco da banco in modo da assicurarti di non prenderne troppo in un periodo di 24 ore.

Prova i rimedi erboristici

Le persone a volte provano rimedi erboristici per curare la febbre. Tieni presente che questi integratori hanno dimostrato di migliorare la febbre negli animali. Non ci sono prove affidabili che funzionino sugli esseri umani. Anche la loro sicurezza nei bambini è spesso poco chiara o sconosciuta. È meglio evitare questi rimedi nei bambini.

È anche importante notare che la Food and Drug Administration non monitora la qualità degli integratori come fanno per i farmaci. Parla con il tuo medico prima di provare qualsiasi integratore. Segui le istruzioni del produttore.

Moringa

La Moringa è una pianta tropicale che ha una varietà di benefici nutrizionali e medicinali. Quasi tutte le parti della pianta contengono vitamine, minerali, antiossidanti e agenti antibatterici. UN 2014 studio ha scoperto che la corteccia di moringa riduceva la febbre nei conigli.

Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare come questa pianta può ridurre la febbre negli esseri umani. Alcuni ricerca suggerisce che potrebbe essere più delicato sul fegato rispetto ai farmaci da banco come il paracetamolo.

Non usare la moringa se:

  • sono incinta
  • assumere farmaci che sono substrati del citocromo P450, come lovastatina (Altoprev), fexofenadina (Allegra) o ketoconazolo (Nizoral)

In uno caso clinico, il consumo di foglie di moringa porta a una rara malattia della pelle e delle mucose chiamata sindrome di Stevens-Johnson (SJS). Ciò suggerisce che le persone a rischio di sviluppare SJS dovrebbero evitare di usare la moringa. Tuttavia, questo è stato il primo caso segnalato e la reazione dovrebbe essere considerata estremamente rara.

Radice di Kudzu

La radice di kudzu è un’erba usata nella medicina tradizionale cinese. Ha proprietà antinfiammatorie e può aiutare a ridurre il dolore. UN 2012 studio suggerisce anche che ha ridotto la febbre nei ratti, ma sono necessari studi sull’uomo per valutarlo adeguatamente.

Evita di usare la radice di kudzu se:

  • prendi il tamoxifene
  • ha un cancro sensibile agli ormoni, come il cancro al seno ER-positivo
  • prendere metotrexato (Rasuvo)

Se prendi farmaci per il diabete, parla con il tuo medico prima di provare la radice di kudzu. Può portare a un basso livello di zucchero nel sangue, che richiede un cambiamento nel farmaco.

Puoi trovare la radice di kudzu sotto forma di polvere, capsula o estratto liquido online.

Stai calmo

Puoi aiutare a raffreddare il tuo corpo circondandolo con temperature più fresche. Assicurati di non esagerare. Se inizi a tremare, fermati immediatamente. I brividi possono far salire la febbre.

Le cose che puoi fare per rinfrescarti in sicurezza includono quanto segue:

  • Siediti in un bagno di acqua tiepida, che ti farà sentire fresca quando avrai la febbre. (L’acqua fredda farà effettivamente riscaldare il tuo corpo invece di raffreddarsi.)
  • Concediti un bagno di spugna con acqua tiepida.
  • Indossa pigiami o indumenti leggeri.
  • Cerca di evitare di usare troppe coperte extra quando hai i brividi.
  • Bevi molta acqua fresca oa temperatura ambiente.
  • Mangia i ghiaccioli.
  • Usa un ventilatore per mantenere la circolazione dell’aria.

La linea di fondo

Una febbre virale di solito non è nulla di cui preoccuparsi. Sia nei bambini che negli adulti, la maggior parte dei virus si risolve da sola e fa parte del processo di guarigione. Ma se noti sintomi insoliti o se la febbre non scompare dopo circa un giorno, è meglio chiamare il medico.

Lascia un commento