Quali sono le cause della menopausa precoce?

Cos’è la menopausa?

La maggior parte delle donne inizia la menopausa tra i 45 ei 55 anni. L’età media per l’inizio della menopausa negli Stati Uniti è Anni 51 anni.

La menopausa precoce di solito si riferisce all’esordio prima dei 45 anni. La menopausa precoce o l’insufficienza ovarica prematura si verificano prima dei 40 anni.

La menopausa si verifica quando le ovaie smettono di produrre uova, con conseguenti bassi livelli di estrogeni. L’estrogeno è l’ormone che controlla il ciclo riproduttivo.

Una donna è in menopausa quando non ha il ciclo da più di 12 mesi. Ma i sintomi associati, come le vampate di calore, iniziano molto prima della menopausa durante un periodo chiamato perimenopausa.

Tutto ciò che danneggia le ovaie o interrompe la produzione di estrogeni può causare la menopausa precoce. Ciò include la chemioterapia per il cancro o un’ovariectomia (rimozione delle ovaie). In questi casi, il medico ti aiuterà a prepararti per la menopausa precoce. Ma puoi anche entrare in menopausa presto anche se le tue ovaie sono ancora intatte.

Quali sono le cause della menopausa precoce?

Esistono diverse cause note della menopausa precoce, anche se a volte la causa non può essere determinata.

Genetica

Se non c’è una ragione medica evidente per la menopausa precoce, la causa è probabilmente genetica. La tua età all’inizio della menopausa è probabilmente ereditata.

Sapere quando tua madre ha iniziato la menopausa può fornire indizi su quando inizierai la tua. Se tua madre ha iniziato la menopausa presto, è più probabile che la media faccia lo stesso. Tuttavia, i geni raccontano solo metà della storia.

Fattori di stile di vita

Alcuni fattori dello stile di vita possono influire sull’inizio della menopausa. Il fumo ha effetti antiestrogeni che possono contribuire alla menopausa precoce.

An analisi nel 2012 di diversi studi ha dimostrato che i fumatori a lungo termine o regolari hanno probabilità di sperimentare la menopausa prima. Le donne che fumano possono iniziare la menopausa uno o due anni prima rispetto alle donne che non fumano.

Anche l’indice di massa corporea (BMI) può influire sulla menopausa precoce. L’estrogeno è immagazzinato nel tessuto adiposo. Le donne molto magre hanno meno riserve di estrogeni, che possono essere esaurite prima.

Alcune ricerche suggeriscono anche che una dieta vegetariana, la mancanza di esercizio fisico e la mancanza di esposizione al sole per tutta la vita possono causare l’inizio precoce della menopausa.

Difetti cromosomici

Alcuni difetti cromosomici possono portare alla menopausa precoce. Ad esempio, la sindrome di Turner (chiamata anche monosomia X e disgenesia gonadica) comporta la nascita con un cromosoma incompleto. Le donne con sindrome di Turner hanno ovaie che non funzionano correttamente. Questo spesso fa sì che entrino prematuramente in menopausa.

Anche altri difetti cromosomici possono causare la menopausa precoce. Ciò include la disgenesia gonadica pura, una variazione della sindrome di Turner.

In questa condizione, le ovaie non funzionano. Invece, i periodi e le caratteristiche sessuali secondarie devono essere determinati dalla terapia ormonale sostitutiva, di solito durante l’adolescenza.

Anche le donne con sindrome dell’X fragile, o portatrici genetiche della malattia, possono avere una menopausa precoce. Questa sindrome si tramanda nelle famiglie.

Le donne dovrebbero discutere le opzioni di test genetici con il proprio medico se hanno una menopausa prematura o se hanno familiari che hanno avuto una menopausa precoce.

Malattie autoimmuni

La menopausa precoce può essere un sintomo di una malattia autoimmune come la malattia della tiroide e l’artrite reumatoide.

Nelle malattie autoimmuni, il sistema immunitario scambia una parte del corpo per un invasore e lo attacca. L’infiammazione causata da alcune di queste malattie può colpire le ovaie. La menopausa inizia quando le ovaie smettono di funzionare.

Epilessia

L’epilessia è un disturbo convulsivo che deriva dal cervello. Le donne con epilessia hanno maggiori probabilità di sperimentare un’insufficienza ovarica prematura, che porta alla menopausa.

An studio precedente del 2001 ha scoperto che in un gruppo di donne con epilessia, circa il 14% di quelle studiate aveva una menopausa precoce, rispetto all’1% della popolazione generale.

Quali sono i sintomi della menopausa precoce?

La menopausa precoce può iniziare non appena inizi ad avere periodi o periodi irregolari che sono notevolmente più lunghi o più brevi del tuo normale.

Altri sintomi della menopausa precoce includono:

  • forte sanguinamento
  • smacchiatura
  • periodi che durano più di una settimana
  • periodo di tempo più lungo tra i periodi

In questi casi, consultare il medico per verificare la presenza di altri problemi che potrebbero causare questi sintomi.

Altri sintomi comuni della menopausa includono:

  • cambiamenti di umore
  • cambiamenti nei sentimenti o nel desiderio sessuale
  • secchezza vaginale
  • disturbi del sonno
  • vampate di calore
  • sudorazioni notturne
  • perdita di controllo della vescica

Come viene diagnosticata la menopausa precoce?

Il tempo che porta alla menopausa è chiamato perimenopausa. Durante questo periodo, potresti avere periodi irregolari e altri sintomi che vanno e vengono.

Sei generalmente considerato in menopausa se trascorri 12 mesi senza sanguinamento mestruale e non hai un’altra condizione medica per spiegare i tuoi sintomi.

Di solito non sono necessari esami per diagnosticare la menopausa. La maggior parte delle donne può autodiagnosticare la menopausa in base ai propri sintomi. Ma se pensi di avere una menopausa precoce, potresti consultare il tuo medico per esserne sicuro.

Il medico può ordinare test ormonali per determinare se i sintomi sono dovuti alla perimenopausa o ad un’altra condizione. Questi sono gli ormoni più comuni da controllare:

  • Ormone antimulleriano (AMH). Il Test di PicoAMH Elisa utilizza questo ormone per determinare se ti stai avvicinando alla menopausa o se hai già raggiunto l’ultimo ciclo mestruale.
  • Estrogeni. Il medico può controllare i livelli di estrogeni, chiamati anche estradiolo. In menopausa, i livelli di estrogeni diminuiscono.
  • Ormone follicolo-stimolante (FSH). Se i tuoi livelli di FSH sono costantemente superiori a 30 mIU / mL e non hai le mestruazioni da un anno, è probabile che tu abbia raggiunto la menopausa. Tuttavia, un singolo test FSH elevato non può confermare la menopausa da solo.
  • Ormone stimolante la tiroide (TSH). Il medico può controllare i livelli di TSH per confermare la diagnosi. Se hai una tiroide ipoattiva (ipotiroidismo), avrai livelli di TSH troppo alti. I sintomi della condizione sono simili ai sintomi della menopausa.

The North American Menopause Society (NAMS) riferisce che i test ormonali a volte non sono utili perché i livelli ormonali cambiano e oscillano ancora durante la perimenopausa. Anche così, se sei preoccupato per i segni della menopausa, NAMS suggerisce che questo è un buon momento per un controllo completo con il tuo medico.

Come viene trattata o gestita la menopausa precoce?

La menopausa precoce generalmente non richiede cure. Tuttavia, ci sono opzioni di trattamento disponibili per aiutare a gestire i sintomi della menopausa o le condizioni ad essa correlate. Possono aiutarti ad affrontare i cambiamenti nel tuo corpo o nel tuo stile di vita più facilmente.

La menopausa precoce, tuttavia, viene spesso trattata poiché si verifica in età così precoce. Questo aiuta a sostenere il tuo corpo con gli ormoni che normalmente verrebbero prodotti fino a raggiungere l’età della menopausa naturale.

Il trattamento più comune include la terapia ormonale sostitutiva (HRT). La terapia ormonale sistemica può prevenire molti sintomi comuni della menopausa. Oppure puoi prendere prodotti a base di ormoni vaginali, di solito a basse dosi, per alleviare i sintomi vaginali.

La terapia ormonale sostitutiva ha dei rischi però. Può aumentare le tue possibilità di malattie cardiache, ictus o cancro al seno.

Parlate con il vostro medico dei rischi e dei benefici per la vostra cura individuale prima di iniziare la terapia ormonale sostitutiva. Dosi più basse di ormoni possono ridurre il rischio.

La menopausa precoce può essere invertita?

La menopausa precoce di solito non può essere invertita, ma il trattamento può aiutare a ritardare o ridurre i sintomi della menopausa.

I ricercatori stanno studiando nuovi modi per aiutare le donne in menopausa ad avere figli. Nel 2016, scienziati in Grecia ha annunciato un nuovo trattamento che ha permesso loro di ripristinare le mestruazioni e recuperare gli ovuli da un piccolo gruppo di donne in perimenopausa.

Questo trattamento ha fatto notizia come un modo per “invertire” la menopausa, ma si sa poco su come funzioni.

Gli scienziati hanno riferito di aver trattato più di 30 donne, di età compresa tra 46 e 49 anni, iniettando plasma ricco di piastrine (PRP) nelle loro ovaie. Il PRP viene talvolta utilizzato per promuovere la guarigione dei tessuti, ma il trattamento non ha dimostrato di essere efficace per nessuno scopo.

Gli scienziati hanno affermato che il trattamento ha funzionato per i due terzi delle donne trattate. Tuttavia, la ricerca è stata criticato per le sue piccole dimensioni e la mancanza di gruppi di controllo. Sebbene la ricerca possa avere un potenziale per il futuro, al momento non è un’opzione di trattamento realistica.

La menopausa precoce può contribuire ad altre condizioni?

L’infertilità è spesso la preoccupazione più ovvia quando inizi la menopausa 10 o più anni prima. Tuttavia, ci sono altri problemi di salute.

Un flusso costante di estrogeni ai tessuti ha molti usi. L’estrogeno aumenta il colesterolo HDL “buono” e diminuisce il colesterolo LDL “cattivo”. Inoltre rilassa i vasi sanguigni e previene l’assottigliamento delle ossa.

Perdere estrogeni prima del normale può aumentare il rischio di:

  • malattia cardiaca
  • l’osteoporosi
  • Depressione
  • demenza
  • morte prematura

Discuti le tue preoccupazioni su questi sintomi con il tuo medico. A causa di questi rischi, alle donne che entrano precocemente in menopausa viene spesso prescritta una terapia ormonale sostitutiva.

La menopausa precoce può proteggermi da altre condizioni?

Iniziare presto la menopausa può effettivamente proteggerti da altre malattie. Questi includono i tumori sensibili agli estrogeni come il cancro al seno.

Le donne che entrano in menopausa in ritardo (dopo i 55 anni) corrono un rischio maggiore di cancro al seno rispetto a quelle che entrano nella transizione prima. Questo perché il loro tessuto mammario è esposto agli estrogeni per un tempo più lungo.

Facilitare il passaggio alla menopausa

Un giorno un test genetico può determinare la probabilità di una persona di menopausa precoce. Per ora, però, solo il tempo dirà quando inizierai la transizione.

Consulta il tuo medico per controlli regolari e sii proattivo riguardo alla tua salute riproduttiva. Ciò può aiutare il medico ad alleviare i sintomi o ridurre i fattori di rischio per la menopausa precoce.

Consultare un terapista può anche aiutarti a far fronte a qualsiasi dolore o ansia che potresti provare durante la menopausa.

Fertilità e le tue opzioni

Se sei interessato ad avere figli, hai ancora alcune opzioni per far crescere la tua famiglia. Questi includono:

  • adozione
  • ricevere una donazione di ovociti
  • avere una madre surrogata che trasporta tuo figlio

Uno specialista della fertilità può anche suggerire procedure che possono aiutarti ad avere figli. Parla con il tuo medico delle opzioni a tua disposizione per diventare madre. I suoi rischi e successi possono essere influenzati da molti fattori, tra cui l’età e la salute generale.

Lascia un commento