Probiotici per il morbo di Crohn: un possibile trattamento?

Descrizione

Il Crohn è una malattia autoimmune senza cura conosciuta. Colpisce il tuo sistema immunitario, causando infiammazione nell’intestino e danni all’intestino e al tratto digestivo. È caratterizzato da episodi di riacutizzazioni e remissione.

Il trattamento per la malattia mira ad aiutarti a gestire i tuoi sintomi. Fornire nutrienti direttamente nello stomaco o nell’intestino tramite un tubo può portare alla remissione. Questo processo è spesso usato per trattare il Crohn nei bambini. Altri metodi includono l’uso di farmaci antinfiammatori. La chirurgia può essere raccomandata per rimuovere o riparare le aree danneggiate del tubo digerente. Inoltre, l’assunzione di probiotici, che sono batteri “buoni”, può aiutare il tuo intestino.

Non tutti i batteri sono cattivi

I batteri tendono a subire un brutto colpo. Quando pensiamo ai batteri, probabilmente pensiamo all’infezione. Tuttavia, non tutti i batteri sono cattivi.

Molti batteri si sono evoluti insieme agli esseri umani in una relazione reciprocamente vantaggiosa, come i batteri che vivono nel tuo sistema digestivo. Gli scienziati stanno iniziando a capire quanto siano complesse queste collaborazioni tra esseri umani sani e batteri nelle loro viscere.

In un intestino sano, c’è un delicato equilibrio di diversi batteri. I batteri intestinali sani, chiamati microflora intestinale, svolgono un ruolo importante nell’immunità e nella digestione. Questi batteri hanno anche diverse implicazioni per la malattia di Crohn.

Cosa succede quando qualcosa disturba questo equilibrio? Gli antibiotici moderni possono uccidere le infezioni, ma possono anche uccidere i batteri buoni. Questo può preparare il terreno per altri microbi meno amichevoli per creare negozi nel tuo intestino.

Probiotici: alimento salutare della natura

I probiotici possono aiutare a incoraggiare la crescita di batteri buoni nell’intestino, fornendo benefici per la salute. I batteri buoni chiamati probiotici si trovano nello yogurt. Lo yogurt è spesso ben tollerato anche da chi è intollerante al lattosio, perché i batteri che fermentano il latte digeriscono la maggior parte del lattosio.

Anche altri alimenti fermentati come il kimchi, il pane a lievitazione naturale, il kefir e alcuni formaggi sono stati utilizzati per lungo tempo per scopi nutrizionali e terapeutici.

La maggior parte degli yogurt contiene tipicamente da quattro a sei ceppi benefici di batteri buoni. Questi ceppi si stabiliscono nell’intestino ed espellono batteri meno benefici. Questo processo aiuta il rivestimento del tuo intestino a rimanere sano e mantenere forte il tuo sistema immunitario.

Indagare sui benefici dei probiotici

Il consumo di yogurt con colture attive è benefico per la maggior parte delle persone. Fornisce il calcio e le calorie necessari.

La ricerca condotta sui benefici dei probiotici nel trattamento dei sintomi di Crohn non ha mostrato risultati coerenti. Sembra che la terapia probiotica possa svolgere un ruolo più vantaggioso per le persone che hanno il Crohn del colon piuttosto che il Crohn dell’ileo.

Anche i trapianti fecali che migliorano la diversità della flora intestinale hanno mostrato risultati promettenti in alcuni pazienti con Crohn con infezioni ricorrenti da E. coli. Quindi anche i probiotici che migliorano la flora intestinale possono essere utili.

Le persone con colite di Crohn e ulcerosa hanno anche una quantità significativamente ridotta di batteri sani Firmicutes e Bacteriodetes. Tuttavia, questi ceppi non sono tipicamente presenti nello yogurt.

Sono necessarie ulteriori ricerche per identificare il ruolo dei probiotici in relazione al Crohn.

Effetti collaterali dei probiotici

Gli effetti collaterali dei probiotici sono generalmente lievi e possono includere:

  • diarrea
  • gas
  • gonfiore
  • spasmi
  • eruzioni cutanee
  • acne

Assicurati di rimanere idratato quando prendi i probiotici. Potrebbe volerci del tempo prima che il tuo corpo si adatti a loro. Inoltre, se gli effetti collaterali diventano gravi, consultare immediatamente il medico.

Outlook

La maggior parte degli studi mostra una certa promessa dei probiotici nell’aiutare ad alleviare i sintomi di Crohn. Sebbene lo yogurt contenga probiotici, potrebbe non essere abbastanza concentrato o avere i ceppi giusti per fornire un valore terapeutico a qualcuno con Crohn. Un integratore probiotico concentrato è una buona opzione, soprattutto per chi soffre di intolleranza al lattosio o allergia al latte che non può tollerare lo yogurt.

In generale, lo yogurt fa bene. Ti fornisce proteine, calcio, calorie e potassio. Può anche aiutarti a mantenere un intestino sano e vivere una vita sana.

Lascia un commento