Mughetto orale: sintomi, cause, trattamenti e altro

Descrizione

Il mughetto orale si verifica quando un’infezione da lievito si sviluppa all’interno della bocca. È anche noto come candidosi orale, candidosi orofaringea o semplicemente mughetto.

Il mughetto orale si verifica più spesso nei neonati e nei bambini piccoli. Provoca la formazione di protuberanze bianche o giallastre sulle guance interne e sulla lingua. Quei dossi di solito vanno via con il trattamento.

L’infezione è tipicamente lieve e raramente causa problemi gravi. Ma nelle persone con un sistema immunitario indebolito, può diffondersi ad altre parti del corpo e causare complicazioni potenzialmente gravi.

Sintomi del mughetto orale

Nelle sue fasi iniziali, il mughetto orale potrebbe non causare alcun sintomo. Ma quando l’infezione peggiora, possono svilupparsi uno o più dei seguenti sintomi:

  • macchie bianche o gialle di protuberanze sulle guance interne, sulla lingua, sulle tonsille, sulle gengive o sulle labbra
  • lieve sanguinamento se i dossi vengono raschiati
  • dolore o bruciore in bocca
  • una sensazione simile al cotone in bocca
  • pelle secca e screpolata agli angoli della bocca
  • difficoltà a deglutire
  • un cattivo sapore in bocca
  • una perdita di gusto

In alcuni casi, il mughetto orale può influenzare il tuo esofago, anche se questo è raro. Lo stesso fungo che causa il mughetto orale può anche causare infezioni da lieviti in altre parti del corpo. Ulteriori informazioni sui sintomi del mughetto orale e altri tipi di infezioni da lieviti.

Cause di mughetto orale

Il mughetto orale e altre infezioni da lieviti sono causate da una crescita eccessiva del fungo Candida albicans (C. albicans).

È normale che una piccola quantità di C. albicans viva nella tua bocca, senza causare danni. Quando il tuo sistema immunitario funziona correttamente, i batteri benefici nel tuo corpo aiutano a mantenere sotto controllo il C. albicans.

Ma se il tuo sistema immunitario è compromesso o l’equilibrio dei microrganismi nel tuo corpo viene interrotto, il fungo può crescere senza controllo.

Potresti sviluppare una crescita eccessiva di C. albicans che causa il mughetto orale se prendi alcuni farmaci che riducono il numero di microrganismi amici nel tuo corpo, come gli antibiotici.

Anche i trattamenti contro il cancro, comprese la chemioterapia e la radioterapia, possono danneggiare o uccidere le cellule sane. Questo ti rende più suscettibile al mughetto orale e ad altre infezioni.

Le condizioni che indeboliscono il sistema immunitario, come la leucemia e l’HIV, aumentano anche il rischio di sviluppare il mughetto orale. Il mughetto orale è un’infezione opportunistica comune nelle persone con HIV.

Anche il diabete può contribuire al mughetto orale. Il diabete incontrollato indebolisce il sistema immunitario e provoca alti livelli di zucchero nel sangue. Questo crea condizioni favorevoli per la crescita di C. albicans.

Il mughetto orale è contagioso?

Se hai il mughetto orale, è possibile trasmettere il fungo che causa questa condizione a qualcun altro se lo baci. In alcuni casi, quella persona potrebbe sviluppare il mughetto orale.

Il fungo che causa il mughetto orale causa anche infezioni da lieviti in altre parti del corpo. È possibile che tu passi il fungo da una parte del tuo corpo a un’altra parte del corpo di qualcun altro.

Se hai il mughetto orale, un’infezione da lievito vaginale o un’infezione da lievito del pene, puoi potenzialmente trasmettere il fungo al tuo partner attraverso il sesso vaginale, il sesso anale o il sesso orale.

Se sei incinta e hai un’infezione vaginale da lievito, puoi potenzialmente trasmettere il fungo al tuo bambino durante il parto.

Se hai un’infezione da lievito al seno o infezione da lievito del capezzolo, puoi trasmettere il fungo al tuo bambino durante l’allattamento. Il tuo bambino può anche trasmetterti il ​​fungo se allatta quando ha il mughetto orale.

Quando C. albicans viene trasmesso da una persona all’altra, non sempre causa mughetto orale o altri tipi di infezione da lievito.

Inoltre, poiché C. albicans è così comune nel nostro ambiente, lo sviluppo di un’infezione da lievito non significa che tu l’abbia necessariamente preso da qualcun altro. Scopri alcuni dei fattori che possono aumentare il rischio di sviluppare un’infezione quando qualcuno ti trasmette questo fungo.

Diagnosi di mughetto orale

Il medico potrebbe essere in grado di diagnosticare il mughetto orale semplicemente esaminando la tua bocca per i caratteristici dossi che provoca.

In alcuni casi, il medico può eseguire una biopsia dell’area interessata per confermare la diagnosi. Per eseguire una biopsia, raschia via una piccola porzione di protuberanza dalla bocca. Il campione verrà quindi inviato a un laboratorio per essere testato per C. albicans.

Se il medico sospetta che tu abbia il mughetto orale nell’esofago, può utilizzare una coltura con tampone faringeo o un’endoscopia per confermare la diagnosi.

Per eseguire una coltura con tampone faringeo, il medico utilizza un tampone di cotone per prelevare un campione di tessuto dalla parte posteriore della gola. Quindi inviano questo campione a un laboratorio per il test.

Per eseguire l’endoscopia, il medico utilizza un tubo sottile a cui è collegata una luce e una telecamera. Inseriscono questo “endoscopio” attraverso la bocca e nell’esofago per esaminarlo. Possono anche rimuovere un campione di tessuto per l’analisi.

Trattamento per il mughetto orale

Per trattare il mughetto orale, il medico può prescrivere uno o più dei seguenti farmaci:

  • fluconazolo (Diflucan), un farmaco antifungino orale
  • clotrimazolo (Mycelex Troche), un farmaco antifungino disponibile come pastiglia
  • nistatina (Nystop, Nyata), un collutorio antimicotico che puoi sciacquare in bocca o tamponare nella bocca del tuo bambino
  • itraconazolo (Sporanox), un farmaco antifungino orale usato per trattare le persone che non rispondono ad altri trattamenti per il mughetto orale e le persone con HIV
  • amfotericina B (AmBisome, Fungizone), un farmaco usato per trattare casi gravi di mughetto orale

Una volta iniziato il trattamento, il mughetto orale di solito scompare entro un paio di settimane. Ma in alcuni casi, può tornare.

Per gli adulti che hanno casi ricorrenti di mughetto orale senza causa nota, il loro medico li valuterà per le condizioni mediche sottostanti che potrebbero contribuire al mughetto.

I neonati possono avere diversi episodi di mughetto orale nel loro primo anno di vita.

Rimedi casalinghi per il mughetto orale

Il medico potrebbe anche raccomandare rimedi casalinghi o cambiamenti nello stile di vita per aiutare a trattare il mughetto orale o impedirne il ritorno.

Quando ti stai riprendendo, è importante praticare una buona igiene orale. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Lavati i denti con uno spazzolino morbido per evitare di raschiare i dossi causati dal mughetto.
  • Sostituisci lo spazzolino da denti dopo aver terminato il trattamento per il mughetto orale e pulisci adeguatamente la protesi se la indossi, al fine di ridurre il rischio di reinfezione.
  • Evita i collutori o gli spray per la bocca, a meno che il medico non li abbia prescritti.

Alcuni rimedi casalinghi possono anche aiutare ad alleviare i sintomi del mughetto negli adulti.

Ad esempio, potrebbe essere utile sciacquarsi la bocca con uno dei seguenti:

  • acqua salata
  • una soluzione di acqua e bicarbonato di sodio
  • una miscela di acqua e succo di limone
  • una miscela di acqua e aceto di mele

Potrebbe anche aiutare a mangiare yogurt che contiene batteri benefici o assumere un integratore probiotico. Parla con un medico prima di dare a un bambino qualsiasi integratore. Per saperne di più su questi rimedi casalinghi e altri, fare clic qui.

Immagini di mughetto orale

Mughetto orale e allattamento al seno

Lo stesso fungo che causa il mughetto orale può anche causare infezioni da lieviti sul seno e sui capezzoli.

Questo fungo può essere trasmesso avanti e indietro tra madri e bambini durante l’allattamento.

Se il tuo bambino ha il mughetto orale, può potenzialmente trasmettere il fungo al tuo seno o ad altre aree della pelle. Se hai un’infezione da lievito al seno o un’infezione da lievito del capezzolo, puoi potenzialmente trasmettere il fungo alla bocca o alla pelle del tuo bambino.

Inoltre, poiché il lievito può vivere sulla pelle senza causare un’infezione, il tuo bambino può sviluppare il mughetto orale senza che tu abbia alcun sintomo di un’infezione da lievito al seno o al capezzolo.

Se sviluppi un’infezione da lievito sul seno o sui capezzoli, potresti riscontrare:

  • dolore al seno, durante e dopo l’allattamento
  • prurito o sensazione di bruciore dentro o intorno ai capezzoli
  • macchie bianche o pallide su o intorno ai capezzoli
  • pelle lucida sopra o intorno ai capezzoli
  • desquamazione della pelle sopra o intorno ai capezzoli

Se il tuo bambino sviluppa mughetto orale o sviluppi un’infezione da lievito al seno o al capezzolo, è importante ricevere cure sia per te che per il tuo bambino. Questo può aiutare a prevenire un ciclo di trasmissione.

Il tuo medico potrebbe consigliarti di fare quanto segue:

  • Tratta il tuo bambino con un farmaco antifungino e applica una crema antifungina, come la terbinafina (Lamisil) o il clotrimazolo (Lotrimin), sul tuo seno. Pulisci la crema dal seno prima di allattare il tuo bambino per evitare che la crema entri in bocca.
  • Sterilizza i ciucci, gli anelli per la dentizione, i capezzoli del biberon e qualsiasi altro oggetto che gli mettono in bocca. Se usi un tiralatte, sterilizza anche tutti i suoi pezzi.
  • Tieni i capezzoli puliti e asciutti tra una poppata e l’altra. Se usi assorbenti per allattamento, evita quelli con rivestimento in plastica, che potrebbero intrappolare l’umidità e creare condizioni favorevoli alla crescita dei funghi.

Il medico potrebbe anche consigliarti di apportare modifiche allo stile di vita per aiutare a trattare o prevenire il mughetto orale e altri tipi di infezioni da lieviti. Ottieni ulteriori suggerimenti per gestire il rischio di infezione da lievito durante l’allattamento.

Mughetto orale nei bambini

Il mughetto orale colpisce più spesso neonati e bambini piccoli. I bambini possono potenzialmente sviluppare il mughetto orale dopo aver contratto il fungo dalle loro madri durante la gravidanza, il parto o l’allattamento o semplicemente dal lievito che è naturalmente presente nel loro ambiente.

Se il tuo bambino ha il mughetto orale, possono sviluppare gli stessi segni e sintomi che possono colpire altre persone con la condizione, tra cui:

  • macchie bianche o gialle di protuberanze sulle guance interne, sulla lingua, sulle tonsille, sulle gengive o sulle labbra
  • lieve sanguinamento se i dossi vengono raschiati
  • dolore o bruciore in bocca
  • pelle secca e screpolata agli angoli della bocca

Il mughetto orale nei bambini può anche causare difficoltà di alimentazione e irritabilità o pignoleria.

Se sospetti che il tuo bambino possa avere il mughetto orale, fissa un appuntamento con il medico. Se il tuo bambino sviluppa mughetto orale mentre lo allatti, entrambi avrete bisogno di trattamenti antifungini. Scopri perché questo è importante per mantenere in salute te e il tuo bambino.

Mughetto orale negli adulti

Il mughetto orale è più comune nei bambini e negli anziani, che tendono ad avere un sistema immunitario più debole. Ma può verificarsi a qualsiasi età.

Gli adulti più giovani possono sviluppare il mughetto orale, soprattutto se hanno un sistema immunitario compromesso. Ad esempio, gli adulti hanno maggiori probabilità di sviluppare il mughetto se hanno una storia di determinate condizioni mediche, trattamenti medici o abitudini di vita che indeboliscono il loro sistema immunitario.

In adulti altrimenti sani, è improbabile che il mughetto orale causi problemi seri. Ma se il tuo sistema immunitario non funziona bene, l’infezione può diffondersi ad altre parti del tuo corpo.

Fattori di rischio per il mughetto orale

I neonati, i bambini piccoli e gli anziani hanno maggiori probabilità di altri di sviluppare il mughetto orale. Alcune condizioni mediche, trattamenti medici e fattori di stile di vita possono anche aumentare il rischio di mughetto indebolendo il sistema immunitario o interrompendo l’equilibrio dei microbi nel corpo.

Ad esempio, potresti essere maggiormente a rischio di mughetto se:

  • ha una condizione che causa secchezza delle fauci
  • ha il diabete, l’anemia, la leucemia o l’HIV
  • assumere antibiotici, corticosteroidi o farmaci immunosoppressori
  • ricevere cure per il cancro, come la chemioterapia o la radioterapia
  • fumare sigarette
  • indossare protesi

Complicazioni del mughetto orale

Nelle persone con un sistema immunitario sano, il mughetto orale raramente causa complicazioni. Nei casi più gravi, può diffondersi all’esofago.

Se il tuo sistema immunitario è indebolito, è più probabile che tu sviluppi complicazioni da mughetto. Senza un trattamento adeguato, il fungo che causa il mughetto può entrare nel flusso sanguigno e diffondersi al cuore, al cervello, agli occhi o ad altre parti del corpo. Questo è noto come candidosi invasiva o sistemica.

La candidosi sistemica può causare problemi agli organi che colpisce. Può anche causare una condizione potenzialmente pericolosa per la vita nota come shock settico.

Prevenzione del mughetto orale

Per ridurre il rischio di mughetto orale, prova quanto segue:

  • Segui una dieta nutriente e pratica uno stile di vita sano in generale per supportare il funzionamento del tuo sistema immunitario.
  • Pratica una buona igiene orale lavandoti i denti due volte al giorno, usando il filo interdentale ogni giorno e visitando regolarmente il tuo dentista.
  • Se la tua bocca è cronicamente secca, fissa un appuntamento con il tuo medico e segui il piano di trattamento consigliato.
  • Se hai la protesi, rimuovila prima di andare a letto, puliscila ogni giorno e assicurati che si adatti correttamente.
  • Se si dispone di un inalatore di corticosteroidi, sciacquare la bocca o lavarsi i denti dopo averlo usato.
  • Se hai il diabete, prendi provvedimenti per gestire i livelli di zucchero nel sangue.

Se sviluppi un’infezione da lievito in un’altra parte del corpo, fatti curare. In alcuni casi, un’infezione può diffondersi da una parte all’altra del corpo.

Mughetto orale e dieta

Sono necessarie ulteriori ricerche per imparare come la dieta può influenzare il mughetto orale.

Alcuni studi suggeriscono che mangiare determinati cibi probiotici o assumere integratori probiotici potrebbe aiutare a limitare la crescita di C. albicans. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per conoscere il ruolo che i probiotici potrebbero svolgere nel trattamento o nella prevenzione del mughetto orale.

Alcune persone credono che limitare o evitare determinati alimenti possa anche aiutare a frenare la crescita di C. albicans. Ad esempio, alcune persone hanno suggerito che limitare i carboidrati raffinati e gli zuccheri può aiutare a trattare o prevenire il mughetto orale e altre infezioni da lieviti.

La “dieta candida” è stata sviluppata sulla base di queste credenze. Tuttavia, questa dieta manca di supporto scientifico. Ottieni maggiori informazioni su cosa comporta questa dieta e sui limiti delle prove scientifiche che la supportano.

Lascia un commento