Mal di schiena medio Lato sinistro: cause, trattamenti e quando cercare assistenza

Il mal di schiena è il terzo motivo più comune per le visite del medico e uno dei motivi più comuni per i giorni persi al lavoro, secondo il Americana Chiropractic Association.

Una serie di fattori può causare dolore alla parte sinistra della parte centrale della schiena. La maggior parte delle cause non sono gravi.

Ecco uno sguardo a ciò che potrebbe causare dolore alla parte sinistra della parte centrale della schiena e ai sintomi a cui prestare attenzione che potrebbero indicare un problema più serio.

Cause ossee e muscolari

Il mal di schiena medio si riferisce al dolore che si verifica sotto il collo e sopra il fondo della gabbia toracica.

L’area contiene numerose ossa, muscoli, legamenti e nervi. Il dolore può provenire direttamente da uno qualsiasi di questi. Può anche provenire da organi vicini che possono causare dolore riferito che si avverte nella parte centrale della schiena.

Ci sono una serie di problemi alle ossa e ai muscoli che possono causare mal di schiena medio sul lato sinistro.

Sforzo muscolare

Uno stiramento muscolare si verifica quando un muscolo è troppo stirato o strappato. Sollevare carichi pesanti o lavorare eccessivamente braccia e spalle può causare uno stiramento muscolare nella parte centrale o superiore della schiena. Quando ciò accade, potresti sviluppare dolore su uno o entrambi i lati.

Se hai uno stiramento muscolare, potresti anche notare:

  • dolore quando respiri
  • crampi muscolari
  • spasmi muscolari
  • rigidità e difficoltà a muoversi

Cattiva postura

Una cattiva postura spesso mette a dura prova i muscoli, i legamenti e le vertebre. Questa tensione e pressione extra possono causare dolore nella parte centrale della schiena.

Esempi comuni di cattiva postura includono:

  • curvo mentre usi un computer, scrivi messaggi o giochi ai videogiochi
  • in piedi con la schiena inarcata
  • curvo quando si è seduti o in piedi

Altri sintomi di una cattiva postura includono:

  • dolore al collo
  • dolore alla spalla e senso di oppressione
  • tensione mal di testa

L’osteoartrite

Secondo Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC), più di 30 milioni di persone negli Stati Uniti soffrono di artrosi (OA). Si sviluppa quando la cartilagine all’interno di un’articolazione inizia a rompersi, di solito nel tempo a causa dell’usura.

L’OA può colpire qualsiasi parte della colonna vertebrale e causare dolore su uno o entrambi i lati della schiena. Altri sintomi comuni di OA includono:

  • gamma limitata di movimento o flessibilità
  • rigidità della schiena
  • gonfiore

Nervo pizzicato

Un nervo schiacciato può derivare dalla pressione esercitata su un nervo dai tessuti circostanti, come cartilagine, ossa o muscoli. A seconda della posizione del nervo schiacciato, potresti sentire dolore su un lato della schiena.

Altri sintomi possono includere:

  • formicolio o intorpidimento al braccio, alle mani o alle dita
  • dolore acuto con il movimento
  • debolezza muscolare nella schiena

ernia del disco

Un’ernia del disco può verificarsi quando uno dei dischi tra le vertebre è ferito e si rompe. Ciò fa sì che il gel del disco interno coli e sporga attraverso lo strato esterno del disco. Il dolore nell’area del disco interessato è il sintomo più comune.

Potresti anche avere:

  • dolore che si estende al torace o alla parte superiore dell’addome
  • intorpidimento o debolezza alle gambe
  • dolore alla gamba
  • scarso controllo della vescica o dell’intestino

Stenosi spinale

La stenosi spinale è il restringimento del canale spinale. Può esercitare pressione sul midollo spinale e sui nervi interni. L’invecchiamento la causa più spesso, come l’invecchiamento associato al processo degenerativo dell’OA nella colonna vertebrale.

Insieme al dolore su uno o entrambi i lati della schiena, potresti anche avere:

  • dolore che si irradia su una o entrambe le gambe
  • dolore al collo
  • dolore alle braccia o alle gambe
  • formicolio, intorpidimento o debolezza alle braccia o alle gambe

Sindrome da dolore miofasciale

La sindrome del dolore miofasciale è una malattia cronica in cui la pressione sui punti trigger nei muscoli provoca dolore. Il dolore si avverte nei muscoli e può irradiarsi anche ad altre parti del corpo.

Una causa comune è la contrazione ripetuta di un muscolo dovuta a movimenti ripetitivi derivanti da attività sportive o lavorative. Può anche essere il risultato della tensione muscolare dovuta allo stress.

Altri sintomi possono includere:

  • dolori muscolari profondi
  • dolore persistente o in peggioramento
  • nodi teneri nei muscoli

ferita

Una lesione a una qualsiasi delle ossa o dei tessuti nella parte centrale della schiena può causare dolore. Le cause più comuni di lesioni sono cadute, infortuni legati allo sport e incidenti automobilistici. Questi possono causare:

  • stiramenti e distorsioni muscolari
  • vertebre o costole fratturate
  • dischi erniciati

I sintomi di una lesione alla schiena dipendono dalla posizione esatta e dalla gravità della lesione. Il dolore derivante da una lesione minore di solito migliora entro una o due settimane.

Un infortunio più grave può causare un dolore intenso che non scompare nel tempo e interferisce con le attività quotidiane.

Cause degli organi interni

A volte, il dolore percepito sul lato sinistro della parte centrale della schiena può provenire da un organo vicino.

Calcoli renali

I calcoli renali causano dolore su un lato del corpo che si irradia anche alla parte superiore dell’addome. Il dolore può andare e venire a seconda delle dimensioni e della posizione della pietra. A volte può essere molto intenso.

Se hai un calcolo renale, potresti anche sperimentare:

  • dolore all’inguine
  • minzione dolorosa
  • frequenti urination
  • urina dall’odore intenso e torbida
  • sangue nelle urine che può apparire rosa, rosso o marrone
  • nausea e vomito

Cistifellea

I problemi alla cistifellea e agli alberi biliari possono causare dolore nella parte centrale della schiena, anche se alcune persone lo sentono più sul lato destro.

Esistono diversi tipi di condizioni della cistifellea che possono causare dolore. I sintomi che hai varieranno a seconda del tipo di problema alla cistifellea.

I sintomi più comuni possono includere:

  • dolore addominale superiore destro
  • dolore che si irradia al petto
  • febbre e brividi
  • nausea e vomito
  • diarrea cronica
  • sgabelli pallidi
  • urine scure
  • pelle gialla

Sebbene la maggior parte dei problemi alla cistifellea non sia un’emergenza, alcuni sintomi possono indicare un attacco della cistifellea o un problema di albero biliare. Recati subito al pronto soccorso se riscontri:

  • dolore al petto
  • dolore intenso
  • febbre alta
  • ingiallimento della pelle

Pancreatite

La pancreatite è un’infiammazione del pancreas. Provoca dolore addominale superiore a metà sinistro che può irradiarsi alla schiena. Il dolore in genere peggiora dopo aver mangiato. Può essere intenso.

La pancreatite acuta si manifesta all’improvviso e può anche causare:

  • febbre
  • gonfiore addominale
  • nausea e vomito
  • un battito cardiaco accelerato

La pancreatite può diventare cronica e causare sintomi di lunga durata, come:

  • feci puzzolenti e untuose
  • diarrea
  • la perdita di peso

Attacco di cuore

Un attacco di cuore è un’emergenza medica che può essere fatale. Accade quando l’afflusso di sangue arterioso che trasporta l’ossigeno al cuore viene gravemente bloccato o interrotto.

Non tutti coloro che hanno un attacco di cuore hanno evidenti segnali di pericolo. Quelli che lo fanno, tuttavia, hanno spesso sintomi come:

  • dolore al petto
  • dolore che si irradia al braccio sinistro, al collo o alla schiena
  • sudorazione
  • nausea
  • fatica
  • vertigini o vertigini
  • mancanza di respiro
  • dolore alla mascella

Chiama il 911 o vai al pronto soccorso più vicino se tu o qualcun altro avete segni premonitori di un attacco di cuore.

Rimedi casalinghi per il mal di schiena medio

Di seguito sono riportati alcuni passaggi di cura personale che puoi eseguire a casa per alleviare il mal di schiena medio:

  • Applicare caldo o freddo. Ecco come.
  • Prendi un antidolorifico da banco, come l’ibuprofene (Advil, Motrin) o il naprossene (Aleve.)
  • Fai esercizi leggeri, come yoga, stretching o camminata.
  • Immergiti in un bagno di sale Epsom.
  • Presta attenzione alla tua postura. Evita di piegarti o curvarti.
  • Evita di stare seduto in una posizione troppo a lungo. Può indurre i muscoli a irrigidirsi e indebolirsi.

Quando vedere un dottore

Il mal di schiena medio causato da lesioni minori, come uno stiramento muscolare, in genere migliora entro una o due settimane con la cura di sé. Se il tuo dolore non migliora entro un paio di settimane o peggiora, segui il tuo medico.

Rivolgiti anche al medico se avverti formicolio, sensazione di spilli e aghi o intorpidimento.

Come viene diagnosticato il mal di schiena?

Per diagnosticare la causa del mal di schiena medio, il medico chiederà informazioni sulla tua storia medica e sui sintomi. Faranno un esame fisico. Il medico può anche eseguire un esame neurologico più specifico se si verificano intorpidimento e debolezza.

Il medico può anche raccomandare uno o più dei seguenti test:

  • analisi del sangue
  • Raggi X
  • TAC
  • MRI
  • elettromiografia (EMG)
  • elettrocardiografia (ECG)

Quando ottenere cure immediate

Chiama il 911 o vai al pronto soccorso se manifesti uno dei seguenti sintomi. Questi possono essere segni di una condizione medica più grave:

  • dolore al petto, soprattutto se accompagnato da vertigini, sudorazione, nausea o mancanza di respiro
  • dolore che peggiora improvvisamente o è molto diverso
  • intorpidimento o debolezza improvvisi di braccia, gambe o viso
  • forte dolore addominale
  • febbre alta
  • perdita di controllo della vescica o dell’intestino

La linea di fondo

Un lieve dolore al lato sinistro della parte centrale della schiena di solito non è motivo di preoccupazione. Semplici rimedi casalinghi e cura di sé dovrebbero aiutare ad alleviare il dolore entro una o due settimane.

Se il tuo dolore è grave, non migliora entro pochi giorni o è accompagnato da altri sintomi preoccupanti, fissa un appuntamento con un medico o richiedi assistenza medica immediata.

Lascia un commento