Fissazione orale: significato, psicologia e come si presenta negli adulti

Definizione di fissazione orale 

All’inizio del 1900, lo psicoanalista Sigmund Freud ha introdotto la teoria dello sviluppo psicosessuale. Credeva che i bambini sperimentassero cinque fasi psicosessuali che determinano il loro comportamento da adulti.

Secondo la teoria, un bambino è eccitato sensualmente da determinati stimoli durante ogni fase. Si dice che questi stimoli soddisfino i bisogni di sviluppo.

Ma se i bisogni di un bambino non vengono soddisfatti durante una fase specifica, possono sviluppare una fissazione o un “blocco” correlato alla fase. In età adulta, questi bisogni irrisolti possono essere espressi come comportamenti negativi.

Se il blocco si verifica durante la fase orale, si chiama fissazione orale. La fase orale è quando un bambino è più eccitato dalla stimolazione orale. Freud ha detto che la fissazione orale causa comportamenti orali negativi nell’età adulta.

Tuttavia, non ci sono studi recenti sull’argomento. La maggior parte delle ricerche disponibili è molto vecchia. La teoria dello sviluppo psicosessuale è anche un argomento controverso nella psicologia moderna.

Come si sviluppa la fissazione orale

Nella teoria psicosessuale, la fissazione orale è causata da conflitti nella fase orale. Questa è la prima fase dello sviluppo psicosessuale.

La fase orale si verifica dalla nascita a circa 18 mesi. Durante questo periodo, un bambino ottiene la maggior parte del piacere dalla bocca. Questo è associato a comportamenti come mangiare e succhiare il pollice.

Freud credeva che un bambino potesse sviluppare la fissazione orale se i suoi bisogni orali non sono soddisfatti. Questo potrebbe accadere se vengono svezzati troppo presto o tardi. In questo scenario, non sono in grado di adattarsi adeguatamente alle nuove abitudini alimentari.

La fissazione orale potrebbe anche verificarsi se il bambino è:

  • trascurato e denutrito (mancanza di stimolazione orale)
  • iperprotetto e sovralimentato (stimolazione orale in eccesso)

Di conseguenza, si credeva che questi bisogni insoddisfatti determinassero i tratti della personalità e le tendenze comportamentali nell’età adulta.

Esempi di fissazione orale negli adulti

Nella teoria psicoanalitica, i problemi di sviluppo durante la fase orale possono portare ai seguenti comportamenti:

Abuso di alcool

La teoria di Freud afferma che l’alcolismo è una forma di fissazione orale. Si pensa che ciò sia correlato al legame tra negligenza infantile e abuso di alcol.

In particolare, se un bambino viene trascurato durante la fase orale, può sviluppare la necessità di una stimolazione orale costante. Ciò può aumentare la loro tendenza a bere frequentemente, il che contribuisce all’abuso di alcol.

Fumare sigarette

Allo stesso modo, si dice che gli adulti con fissazioni orali hanno maggiori probabilità di fumare sigarette. L’atto di portare una sigaretta alla bocca offre la necessaria stimolazione orale.

Si pensa che le sigarette elettroniche soddisfino la stessa esigenza. Per alcuni fumatori di sigarette, l’uso di una sigaretta elettronica presumibilmente soddisfa la loro fissazione orale allo stesso modo.

Eccesso di cibo

Nella teoria psicoanalitica, l’eccesso di cibo è visto come una fissazione orale. È associato all’essere sottoalimentati o sovralimentati all’inizio della vita, portando a conflitti emotivi durante la fase orale.

Si pensa che questo crei bisogni orali in eccesso nell’età adulta, che possono essere soddisfatti mangiando troppo.

Pica

La pica è il consumo di oggetti non commestibili. Può svilupparsi come disturbo alimentare, abitudine o risposta allo stress. L’idea che la pica possa essere correlata alla fissazione orale è basata sulla teoria freudiana.

In questo caso, le esigenze orali eccessive sono soddisfatte mangiando non alimenti. Questo potrebbe includere sostanze come:

  • ghiaccio
  • lo sporco
  • amido di mais
  • sapone
  • gesso
  • carta

Mangiarsi le unghie

Secondo la psicologia freudiana, mangiarsi le unghie è anche una forma di fissazione orale. L’atto di mordersi le unghie soddisfa il bisogno di stimolazione orale.

Si può risolvere una fissazione orale?

La fissazione orale può essere trattata. In generale, il trattamento prevede la riduzione o l’arresto del comportamento orale negativo. Può anche includere la sostituzione del comportamento negativo con uno positivo.

La terapia è la componente principale del trattamento. Un professionista della salute mentale ti aiuterà a esplorare i conflitti emotivi sottostanti, insieme a strategie di coping più sane.

Ad esempio, se ti mordi le unghie, uno specialista della salute mentale potrebbe concentrarsi sulla gestione delle emozioni che innescano il mangiarsi le unghie. Potrebbero anche suggerirti chewing gum per tenere la bocca occupata.

Altri componenti del trattamento dipendono dal comportamento e dai suoi effetti collaterali. La pica, ad esempio, potrebbe richiedere un intervento nutrizionale per correggere le carenze di vitamine e minerali che possono essere presenti.

Stadi psicosessuali di sviluppo di Freud

Nella teoria psicosessuale di Freud, ci sono cinque fasi di sviluppo:

Fase orale (dalla nascita ai 18 mesi)

Durante la fase orale, un bambino è più stimolato dalla bocca. Potrebbero sviluppare comportamenti orali negativi in ​​età adulta se questi bisogni non vengono soddisfatti.

Fase anale (da 18 mesi a 3 anni)

Il piacere di un bambino deriva dal controllo delle proprie feci. Se il vasino è troppo rigido o lassista, potrebbero avere problemi con il controllo e l’organizzazione in età adulta.

Stadio fallico (da 3 a 5 anni)

Nella fase fallica, il fulcro del piacere è sui genitali.

Secondo Freud, questo è quando un bambino è inconsciamente attratto sessualmente dal genitore del sesso opposto. Questo è chiamato complesso di Edipo nei ragazzi e complesso di Electra nelle ragazze.

Periodo di latenza (da 5 a 12 anni di età)

Il periodo di latenza è quando l’interesse sessuale di un bambino per il sesso opposto è “dormiente”. Il bambino è più interessato a interagire con bambini dello stesso sesso.

Stadio genitale (da 12 a età adulta)

Questo segna l’inizio della pubertà. Freud ha detto che gli adolescenti sono più stimolati dai genitali e dal sesso opposto.

Takeaway

Nella psicologia freudiana, la fissazione orale è causata da bisogni orali non soddisfatti nella prima infanzia. Ciò crea un bisogno persistente di stimolazione orale, causando comportamenti orali negativi (come fumare e mangiarsi le unghie) nell’età adulta.

Sebbene questa teoria sia ben nota, ha ricevuto critiche da psicologi moderni. Non ci sono nemmeno ricerche recenti sulla fissazione orale.

Ma se pensi di avere una fissazione orale, consulta un professionista della salute mentale. Possono aiutarti a gestire le tue abitudini orali.

Lascia un commento