Eruzione cutanea dopo la febbre: quando preoccuparsene

Condividi su Pinterest

Descrizione

I bambini piccoli sono piccoli individui germi. Consentire ai bambini piccoli di riunirsi insieme è fondamentalmente invitare la malattia a entrare in casa tua. Non sarai mai esposto a tanti insetti come quando hai un bambino all’asilo.

Questo è solo un dato di fatto.

Naturalmente, gli esperti dicono che questa è una buona cosa. I bambini stanno semplicemente costruendo la loro immunità per il futuro.

Ma questo è di poco conforto quando sei nel mezzo di tutto ciò, affrontando febbri, naso che cola ed episodi di vomito ogni due settimane.

Tuttavia, per quanto la malattia possa iniziare a sembrare uno stile di vita durante gli anni del bambino, ci sono alcuni problemi che comprensibilmente innescano preoccupazione. La febbre alta e le eruzioni cutanee di accompagnamento sono in quella miscela.

Perché i bambini hanno eruzioni cutanee dopo la febbre?

Non ce la farai a passare gli anni senza che tuo figlio abbia la febbre. In effetti, se sei arrivato così lontano nella genitorialità, probabilmente sei già un professionista del trattamento della febbre.

Ma nel caso in cui non sei sicuro di come gestire la febbre, l’American Academy of Pediatrics lo fa alcune raccomandazioni.

In primo luogo, riconoscere che la febbre è la difesa naturale del corpo contro le infezioni. In realtà servono a un buon scopo! Ciò significa che il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di mantenere tuo figlio a suo agio, non necessariamente di ridurre la febbre.

Il grado di febbre non è sempre correlato alla gravità di una malattia e la febbre di solito ha il suo corso entro pochi giorni. Contatta il pediatra se la febbre supera i 102 ° C per più di 38.8 ore.

La maggior parte dei medici dirà che non dovresti preoccuparti di cercare di ridurre la febbre in un bambino a meno che non sia 102 ° C (38.8 ° F) o superiore. Ma in caso di dubbio, dovresti sempre chiamare il tuo pediatra per ulteriori istruzioni.

Un’altra cosa comune ai bambini è lo sviluppo di eruzioni cutanee. Dermatite da pannolino. Eruzione cutanea di calore. Contatto eruzione cutanea. L’elenco potrebbe continuare ed è probabile che il tuo bambino sia caduto vittima di uno o due rash già nella sua breve vita.

Ma cosa succede quando la febbre è seguita da un’eruzione cutanea?

Eruzioni cutanee comuni dopo la febbre nei bambini piccoli

In generale, se tuo figlio ha prima la febbre, seguita da un’eruzione cutanea, è probabile che la colpa sia di una di queste tre condizioni:

Continua a leggere per saperne di più su queste condizioni.

Roseola

La roseola infantum è più comune nei bambini di età inferiore ai 2 anni. Di solito inizia con una febbre alta, tra 102 ° F e 105 ° F (38.8 ° a 40.5 ° C). Questo dura da tre a sette giorni. La febbre stessa è spesso accompagnata da:

Quando la febbre si attenua, i bambini sviluppano solitamente un’eruzione cutanea rosa e leggermente rialzata sul tronco (pancia, schiena e petto) entro 12 o 24 ore dalla fine della febbre.

Spesso, questa condizione non viene diagnosticata fino a quando la febbre scompare e compare l’eruzione cutanea. Entro 24 ore dalla fine della febbre, il bambino non è più contagioso e può tornare a scuola.

Non esiste un vero trattamento per la roseola. È una condizione abbastanza comune e lieve che generalmente fa il suo corso. Ma se la febbre di tuo figlio aumenta, potrebbero verificarsi convulsioni febbrili insieme alla febbre alta. Contatta un pediatra se sei preoccupato.

Mano, afta epizootica (HFMD)

L’HFMD è una malattia virale comune che i bambini spesso contraggono entro i 5 anni di età. Inizia con febbre, mal di gola e perdita di appetito. Quindi, pochi giorni dopo l’inizio della febbre, compaiono piaghe intorno alla bocca.

Le piaghe della bocca sono dolorose e di solito iniziano nella parte posteriore della bocca. Più o meno nello stesso periodo, possono apparire macchie rosse sui palmi delle mani e sulle piante dei piedi.

Nei casi più gravi, l’eruzione cutanea stessa può diffondersi agli arti, ai glutei e all’area genitale. Quindi non sono sempre solo le mani, i piedi e la bocca.

Non esiste un trattamento specifico per l’HFMD e di solito farà il suo corso in meno di una settimana.

I genitori potrebbero voler trattare con farmaci antidolorifici da banco e spray per la bocca per alleviare il dolore causato dalle piaghe. Controlla sempre con il tuo pediatra prima di somministrare qualcosa di nuovo a tuo figlio.

Quinta malattia

Alcuni genitori si riferiranno a questa eruzione cutanea come “faccia da schiaffo” perché lascia le guance rosee. Tuo figlio potrebbe sembrare come se fosse stato appena schiaffeggiato.

La quinta malattia è un’altra comune infezione infantile di solito di natura lieve.

Inizia con sintomi simili al raffreddore e una leggera febbre. Circa 7-10 giorni dopo, apparirà l’eruzione cutanea della “guancia schiaffeggiata”. Questa eruzione cutanea è leggermente sollevata con un motivo lacelike. Può diffondersi al tronco e agli arti e può andare e venire su diverse parti del corpo.

Per la maggior parte dei bambini, la quinta malattia si svilupperà e passerà senza problemi. Ma può essere una preoccupazione per le donne incinte che lo trasmettono al loro bambino in via di sviluppo o per i bambini con anemia.

Se tuo figlio ha l’anemia o se i suoi sintomi sembrano peggiorare con il tempo, fissa un appuntamento con il pediatra.

Come trattare la febbre e l’eruzione cutanea

Nella maggior parte dei casi, la febbre con una successiva eruzione cutanea può essere curata a casa. Ma chiama il tuo pediatra se tuo figlio ha anche:

È importante fidarsi del proprio istinto. Se ritieni che ci sia motivo di preoccupazione, fissa un appuntamento. Non fa mai male ricevere il consiglio del tuo pediatra su un’eruzione cutanea dopo la febbre.

Condividi su Pinterest

Lascia un commento