E-Liquids Sciroppo per la tosse FDA Crackdown

Condividi su PinterestL’ingestione anche di piccole quantità di nicotina in questi prodotti è pericolosa per i bambini, afferma la FDA. Getty Images

Prendere lo sciroppo per la tosse è un’idea divertente di qualcuno?

I produttori e i venditori del marchio Double Cup di prodotti e-liquid, che contengono nicotina e sono utilizzati nelle sigarette elettroniche, sembrano pensarlo.

La confezione per “Double Cup Liquids Spritech Lemon Lime E-Juice Syrup” e “Double Cup Liquids Pineapple Phantom Flavor E-Juice Syrup” imita quella delle bottiglie di sciroppo per la tosse.

I funzionari della Food and Drug Administration (FDA), tuttavia, non amano l’associazione tra i due, quindi hanno emesso un avviso rispetto alle vendite di prodotti Double Cup.

“Producendo o vendendo deliberatamente prodotti e-liquid che assomigliano a sciroppi per la tosse da prescrizione, queste aziende stanno mettendo adulti e bambini a rischio di avvelenamento da nicotina”, ha affermato il dottor Scott Gottlieb, commissario della FDA, in un dichiarazione.

L’avvertimento criticato Indiscusso in tutto il mondo, il produttore di Double Cup, per la progettazione di confezioni che potrebbero indurre i consumatori a pensare che i liquidi siano ingeribili.

“I prodotti non solo utilizzano l’etichettatura con affermazioni, rappresentazioni ed elementi grafici che imitano farmaci per la tosse legittimi, ma hanno anche un elenco di ingredienti che imita un’etichetta di fatti di droga”, ha detto Gottlieb.

Gli esperti hanno detto a Healthline che la situazione è una cosa seria.

“Ingerire piuttosto che vaporizzare questi liquidi è estremamente pericoloso e potenzialmente fatale, soprattutto per i bambini”, ha detto Linda Richter, PhD, direttore della ricerca e analisi politica presso il Centro sulla dipendenza.

La ricerca del centro ha rilevato che circa il 75 percento delle segnalazioni ai centri antiveleni per l’esposizione a prodotti di sigarette elettroniche riguarda bambini di età pari o inferiore a 5 anni.

“La confezione colorata [Double Cup] e l’odore dolce dei liquidi suggeriscono che il prodotto è un tipo di caramella, sciroppo o succo che può essere ingerito”, ha detto Richter a Healthline.

“Quando la confezione del prodotto mostra letteralmente l’immagine di una tazza e imita l’aspetto di un medicinale per la tosse – che è pensato per essere bevuto – il rischio di confusione e quindi di ingestione è amplificato, soprattutto tra i bambini piccoli”, ha detto.

Abuso di farmaci da banco

Lo sciroppo per la tosse narcotico è tra le tante droghe legali utilizzate in modo improprio da adolescenti e adulti.

“Purple drank” è un nome da strada per mescolare sciroppo per la tosse, bevande gassate e caramelle per sballarsi.

Gli esperti dicono che questo potrebbe spiegare l’insolita strategia di cross-branding di Double Cup.

“Potrebbe essere uno stratagemma di marketing diretto ai bambini, poiché gli adulti non sono e non sono mai stati ‘robotripping’, ma è interessante notare che la percentuale di bambini che usano in modo improprio lo sciroppo per la tosse con destrometorfano è diminuita precipitosamente negli ultimi cinque anni circa”, Sue Thau, un consulente per le politiche pubbliche con Community Anti-Drug Coalitions of America (CADCA), ha detto a Healthline.

“Quindi, se questo è il gruppo demografico a cui mirano con questa tattica, non sono sicura che avranno un grande mercato”, ha detto.

Nel complesso, circa il 4% delle persone di età pari o superiore a 12 anni negli Stati Uniti ha abusato di medicine per la tosse o per il raffreddore, secondo i dati più recenti di Indagine nazionale sul consumo di droga e la salute.

“Oltre a potenzialmente attrarre coloro che sono interessati all’uso illecito di sciroppo per la tosse, la confezione può rendere più facile scambiare il prodotto per medicina più in generale, il che potrebbe anche essere un modo sottile per comunicare che sono in qualche modo utili per l’utente, “Ha aggiunto Richter.

Un severo avvertimento

Il 4 aprile la FDA ha inviato lettere a Indiscusso in tutto il mondo ed EZ Fumes, una società che vende Double Cup, mettendo in guardia contro la produzione, la vendita e / o la distribuzione del prodotto.

L’agenzia ha affermato che l’azione di contrasto era quella di proteggere i bambini dai prodotti legati al tabacco e di prevenire overdose accidentali.

La FDA ha già emesso avvertenze a produttori e venditori di liquidi elettronici contenenti nicotina che sembravano prodotti alimentari, come scatole di succhi, caramelle e cereali.

“Mentre la FDA continua a riflettere su una maggiore azione per quanto riguarda gli aromi dei prodotti del tabacco, hanno giocato a schifo con molti prodotti discutibilmente commercializzati”, Andrew Romero, direttore della Geographic Health Equity Alliance presso CADCA, ha detto a Healthline.

La confezione dello sciroppo di succo elettronico Spritech Lemon Lime Double Cup Liquids è apparentemente modellata sulla prometazina di Actavis con sciroppo per la tosse alla codeina. Double Cup Liquids Pineapple Phantom E-Juice Syrup imita la prometazina cloridrato Hi-Tech e la codeina.

Anche l’esposizione a quantità relativamente piccole di nicotina contenuta in questi prodotti “potrebbe provocare tossicità acuta”, secondo la FDA.

“Gravi danni possono verificarsi nei bambini piccoli a causa dell’ingestione di nicotina liquida, compresa la morte per arresto cardiaco, nonché convulsioni, coma e arresto respiratorio”, afferma l’avvertimento della FDA.

Mike Makhani, CEO di EZFumes, ha detto a Healthline che la sua azienda aveva i prodotti Double Cup “in vendita sul nostro sito Web, insieme a molti altri marchi di e-liquid, e da allora è stato rimosso per mantenere la conformità”.

“Stiamo controllando internamente tutti i nostri prodotti in vendita online per assicurarci che siano in linea con le normative”, ha aggiunto.

I funzionari di Undisputed Worldwide hanno affermato di essere d’accordo con l’avvertimento della FDA e hanno interrotto la produzione di questi prodotti due anni fa.

“Comprendiamo che è nostro dovere contattare tutti i fornitori che hanno ancora il nostro prodotto elencato online per smantellare questi prodotti”, afferma una dichiarazione della società inviata a Healthline. “Comprendiamo perfettamente la questione relativa alla lettera di avvertimento della FDA e siamo con la FDA su questo problema specifico, motivo per cui nel 2017 abbiamo scelto di interrompere il prodotto. Non siamo più produttori di EJuice e speriamo di poter continuare a portare consapevolezza alla comunità di Vape “.

Parte di un problema più grande

Richter afferma che Double Cup riflette il marketing irresponsabile e in gran parte non regolamentato dei prodotti di svapo e sigarette elettroniche nel loro insieme.

“C’è poca o nessuna regolamentazione da parte del governo delle tattiche pubblicitarie e di marketing delle aziende che vendono questi prodotti, che sono sempre più gestite dalle grandi aziende di tabacco tradizionali che hanno decenni di esperienza nel marketing intelligente dei loro prodotti per massimizzare il loro appeal per i giovani “, Ha detto Richter.

“I prodotti sono disponibili in migliaia di gusti, sono tipicamente etichettati in modo errato in modo che il consumatore non abbia idea di quali sostanze chimiche tossiche o quanta nicotina ci siano, e sono confezionati in modo da assomigliare esattamente ai noti prodotti di caramelle che attirano direttamente i bambini.

“La FDA ha recentemente offerto parole dure e avvertimenti per reprimere queste aziende, ma essenzialmente ha lasciato che l’industria si controllasse da sola”, ha aggiunto.

Di conseguenza, invece di “un’intera generazione di giovani che erano sul punto di essere la prima generazione a rifiutare l’uso dei prodotti del tabacco”, gli Stati Uniti ora hanno “un’epidemia riconosciuta di svapo tra adolescenti e giovani adulti; una generazione che ora è dipendente dalla nicotina, a maggior rischio di fumare e più aperta che mai all’uso di dispositivi di svapo e liquidi per ingerire non solo nicotina ma anche marijuana, alcol e altre droghe “, ha detto Richter.

Lascia un commento