Ansia dei genitori per i dispositivi indossabili del bambino

Quando Mary O’Connell Ripley e suo marito, John, hanno portato a casa la loro figlia appena nata poco più di un anno fa, la coppia era senza dubbio nervosa.

Come molti genitori alle prime armi, le loro ansie sono state un po ‘alleviate quando hanno deciso di investire in un baby video monitor in modo che potessero facilmente controllare il loro bambino mentre dormiva.

“Sicuramente mi ha portato un po ‘di mente”, ha detto O’Connell Ripley a Healthline. “Potremmo semplicemente guardare il monitor e vedere come stava.”

La tranquillità non è un’aspirazione irragionevole per nessun genitore riguardo alla sicurezza del proprio figlio. I baby monitor sono spesso considerati la prima linea di difesa in questa ricerca.

Come ha detto O’Connell Ripley, consentono ai genitori di tenere facilmente sotto controllo i propri figli: quando dormono, quando si svegliano e quando piangono.

Ma a recente revisione, pubblicato nel Journal of the American Medical Association (JAMA), ha messo in guardia i genitori sul rivolgersi a un tipo specifico di dispositivo di monitoraggio come il punto di partenza e di fine per tenere traccia di tuo figlio.

Ulteriori informazioni: Preoccupazioni dei genitori per l’hacking del baby monitor »

Preoccupazioni per il monitoraggio costante

Questi cosiddetti dispositivi intelligenti, o dispositivi indossabili, sono progettati per monitorare i movimenti del tuo bambino durante la notte, analizzare il sonno del tuo bambino e tenerti costantemente aggiornato sulla frequenza cardiaca e sui livelli di ossigeno del tuo bambino.

Questi dispositivi sono solitamente collegati ad app su smartphone che inviano allarmi ai genitori quando una condizione, come la posizione, la respirazione o la temperatura del bambino, cambia.

Gli autori di JAMA affermano che molti genitori sembrano utilizzare questi dispositivi come mezzo per prevenire la sindrome della morte improvvisa del lattante (SIDS). Ma alla fine stanno solo sottoponendo se stessi ei loro bambini a paure di salute ingiustificate.

“Nonostante la mancanza di prove disponibili pubblicamente, a sostegno della sicurezza, accuratezza ed efficacia, o del ruolo dei monitor nella cura dei bambini sani, le vendite dei prodotti sono vivaci e il mercato è in espansione”, ha affermato JAMA.

La dottoressa Jesspreet Gowan della Stanford Children’s Health Pediatric Associates, ha dichiarato a Healthline di essere d’accordo con le preoccupazioni della revisione JAMA.

Ha detto che i dispositivi indossabili per neonati possono sembrare un’ottima idea, in teoria. Ma a meno che tuo figlio non abbia una grave condizione medica che meriti un monitoraggio costante, i genitori si stanno solo preparando per un maggiore stress.

“Hai gli allarmi che suonano ei genitori corrono al pronto soccorso”, ha detto.

Qualsiasi genitore che entra in un pronto soccorso e riferisce che il proprio bambino non respira correttamente dovrà guardare il proprio bambino sottoporsi a una serie di test che possono variare dalle radiografie del torace a una degenza in ospedale, ha aggiunto Gowan.

Ha detto che la paura della SIDS è reale, quindi capisce perché i genitori si rivolgono a un dispositivo indossabile per alleviare quella preoccupazione. Ma devono capire che i bambini sani, proprio come gli adulti, non sempre dormono profondamente.

“Ciò che questi monitor stanno realmente guardando è l’apnea notturna”, ha detto.

Ma l’apnea non è correlata a un aumento del rischio di SIDS, ha aggiunto Gowan.

“Questi monitor non hanno dimostrato di diminuire il rischio di SIDS”, ha detto.

Per saperne di più: gli ospedali “a misura di bambino” sono davvero buoni per i neonati? »

L’evoluzione dei baby monitor

I baby monitor di prima generazione hanno preso piede negli anni ‘1980 e sembravano walkie-talkie.

Trasmettevano tramite radio a onde corte.

All’inizio degli anni 2000, i monitor video sono diventati favorevoli, offrendo ai genitori una vista a volo d’uccello del loro bambino.

Oggi, i genitori e gli operatori sanitari possono scegliere da un vero e proprio buffet di dispositivi di monitoraggio del bambino. Amazon.com vanta dozzine di dispositivi. Una rapida ricerca di “dispositivi di monitoraggio del bambino” su Google produce un elenco apparentemente infinito di risultati di pagina.

Ci sono solo una manciata di dispositivi intelligenti più sofisticati sul mercato.

L’Owlet fornisce ai genitori un feedback in tempo reale sulla frequenza cardiaca e sui livelli di ossigeno. Sembra un calzino che i genitori fanno scivolare sul piede del loro bambino.

Il sito web promuove l’idea di “tranquillità” per i genitori, ma elenca anche una dichiarazione di non responsabilità secondo cui “questo dispositivo non è destinato a curare, trattare o prevenire alcuna malattia o condizione di salute, inclusa, ma non limitata a, morte improvvisa del neonato sindrome (SIDS). “

Il Mimo Smart Baby Breathing and Activity Monitor è meglio descritto come tutina con il dispositivo attaccato vicino alla pancia.

Monitora la “respirazione in tempo reale” e avvisa il genitore di eventuali cambiamenti nella respirazione e nell’attività, come la posizione del corpo e la temperatura attraverso un’app connessa.

MonBaby si definisce un monitor di respiro e ribaltamento.

Si aggancia ai vestiti del tuo bambino, in modo simile ai dispositivi antifurto usati sui vestiti nelle storie di reparto. I genitori possono impostare gli avvisi desiderati sull’app di accompagnamento.

Per saperne di più: l’agonia emotiva di un genitore quando un bambino subisce un intervento chirurgico al cuore »

Ansia dei genitori

È importante notare che l’American Academy of Pediatrics non è a favore dei genitori che utilizzano dispositivi di monitoraggio intelligenti. Questi prodotti non sono inoltre approvati dalla Food and Drug Administration (FDA).

Gowan ha detto che i neonati con malattia polmonare cronica o displasia broncopolmonare, o neonati che richiedono ventilazione notturna, trarrebbero probabilmente beneficio da un dispositivo di monitoraggio intelligente.

“Ma poi il pneumologo lo prescrive e i genitori vengono istruiti su cosa fare”, ha detto. “In questo caso è molto controllato.”

I genitori che hanno bambini sani e utilizzano un dispositivo intelligente sono essenzialmente da soli, ha aggiunto, senza nessuno che li aiuti a interpretare gli allarmi.

“Questo porta all’ansia”, ha detto Gowan.

O’Connell Ripley ha detto che questa è stata la ragione per cui lei e suo marito hanno scelto consapevolmente di non acquistare un dispositivo di monitoraggio intelligente.

“A meno che non ci fosse un problema medico noto”, ha detto, “penso che aumenterebbe la tua ansia”.

Gowan ha detto che non ha problemi con i genitori che impiegano un monitor video. Inoltre, nessun genitore le ha chiesto informazioni sui dispositivi indossabili per il proprio bambino.

Ma lei si aspetta che le cose cambino.

Quando ciò accadrà, Gowan ha detto che intende educare i genitori sui risultati del JAMA e incoraggiare fortemente i genitori a utilizzare le tattiche note per prevenire la SIDS.

“Sonno sicuro, che è noto per ridurre la SIDS. Sonno di schiena, niente coperte, niente giocattoli nella culla, tutte queste cose “, ha detto. “È importante per noi sottolineare che queste sono le cose da fare per proteggere il tuo bambino.”

Lascia un commento